“Mi piacerebbe avere  un po’ di tempo libero  per dimenticare  tutto quello che ho imparato”
Oscar Wilde

Una riccia di mare che vive a Milano: ma sarà possibile?

Mi piacerebbe definirmi “mattiniera, amante del fitness e delle lunghe passeggiate”, ma andiamo, non mi credereste, e  per me la sincerità è tutto!

Mi presento: sono Giulia, vivo a Milano, originaria di Genova.
Amo la cioccolata, il tè e i film da vedere esclusivamente sul divano e con una copertina – sì, anche ad agosto.

Mi sono lasciata alle spalle una laurea e un master (in Comunicazione e Media Digitali), per poi scoprire che i valori che avevo perseguito fino a quel momento cozzavano con il mio modo di vedere il mondo.
Ho lavorato duro per ottenere un lavoro sottopagato, dove per mesi ho visto il sole solo nei weekend.
Però, ehi, non vi hanno detto che il successo deriva dal duro lavoro? Che avere troppi soldi subito rende schiavi? Che dovete ambire al posto fisso?
Beh, in quel periodo ho avuto un bel tracollo emotivo con tanto di attacchi di panico e crollo delle difese immunitarie.
Ho perso 15 chili in un mese e mezzo senza dieta o palestra…
ma è uno stile di vita che non consiglierei a nessuno.

A un certo punto mi sono chiesta: ma ne vale davvero la pena?
Davvero non posso fare altro nella mia vita?
Nello stesso periodo, spinta dal mio compagno e da alcuni amici, ho ricominciato a scrivere quello che sarebbe divenuto il mio primo romanzo pubblicato.

Qualcosa si è riacceso in me, qualcosa che mi diceva: ci sei ancora, quella luce c’è ancora!

Ho lasciato il lavoro e, dopo un anno di  collaborazioni saltuarie, ho aperto la Partita IVA come consulente di comunicazione.
Ho in seguito deciso di certificarmi come Coach, perché aiutare gli altri a migliorare la propria situazione è sempre stato qualcosa che mi faceva stare bene:  perché non trasformarlo in un lavoro?

Dalla mia esperienza di libera professionista posso parlare all’imprenditore che è in te: la vocina che ti dice che lo puoi fare, che puoi affrontarlo, che vali!

Se l’ho fatto io, puoi farlo anche tu: serve solo la giusta spinta.

La mia missione, la mia visione

Credo in un mondo dove le persone lavorano illuminando la propria vita, e anche quella degli altri. Credo che, se ognuno di noi accetta la responsabilità e prende consapevolezza delle sue azioni, ogni giorno potrà essere migliore. Non sto parlando di un mondo utopico dove il vino scorre a fiumi e i soldi crescono sugli alberi; parlo di un mondo privo di convinzioni limitanti, pieno di persone che fanno davvero ciò che amano. Un mondo simile non potrà che creare virtuosismi e positività, un effetto domino che influenzerà anche chi ancora non ha vissuto il suo risveglio.

La mia parte in questa grande visione? Sei tu.
Occuparmi del tuo percorso e dei tuoi obiettivi è ciò che voglio, ciò che permetterà a te di realizzarti e a me di andare avanti col mio sogno. Per me significa trasformare la mia esperienza personale in un insegnamento a tutto tondo, che va a rafforzare ciò che è già in te, ma che non sa come crescere. Che ne dici, cominciamo?

Ma prima… Cos’è il Coaching?

Il coaching è un metodo che porta in superficie le risorse interne, già presenti nella persona.

Il coaching è fatto di strategie, diverse per ogni obiettivo o situazione; necessario per comprendere come motivarsi, lascia in totale autonomia una volta completato il percorso: il coaching, infatti, non “crea dipendenza”.

Tratta la definizione di sé attraverso quella dei propri obiettivi, il raggiungimento della consapevolezza necessaria a divenire respons-abili, reattivi al contesto in cui viviamo.

Per tutti questi motivi, un Coach non è nè uno psicologo, né un counselor, né un amico o insegnante: è un mentore che ti aiuta a diventare ciò che sei, a raggiungere la felicità e la pienezza nella tua vita. 

Trovi le tipologie di percorso ed altri dettagli qui.

Ricorda che hai già l’80% delle risorse che ti servono! Il resto, lo puoi allenare con me.

Puoi scrivermi attraverso questo modulo contatti in caso di dubbi, curiosità e affini!

Se mi scrivi per chiedere informazioni riguardo ai percorsi di coaching, ti prego di indicare nel tuo messaggio la motivazione principale che ti ha spinto a scrivermi e il tuo obiettivo, anche generico. 

Preciso che compilare il modulo non significa impegnarsi: stai solo chiedendo informazioni, e io sono felice di dartele 🙂
Grazie!

Di cosa hai bisogno?
.

Mi piace conoscerti e farmi conoscere,
e soprattutto condividere informazioni utili.
Che ne dici, ti unisci a me?